Post in evidenza

Piccoli spiragli

Immagine
Provare ad immaginare una prima pagina del genere era difficile anche per i migliori registi di film catastrofici, almeno fino a qualche mese fa. Sono passati già due mesi dall'inizio di questa storia, il mio ultimo viaggio a Barcellona, il ritorno e la  successiva quarantena, dapprima in alcuni comuni del nord, poi le regioni e a finire l'Italia intera. Prime pagine 1 Marzo 2020 I titoli principali di allora erano già sul tema, ma molto più concentrati su quelle che potevano essere le conseguenze possibili che sul problema stesso da affrontare nell'immediato e come al solito la serie A era nei trafiletti di tutte le prime pagine. Ma ci manca veramente il calcio? Tralasciando il sottoscritto, molte delle persone che sento appassionate di pallone, non ne sentono la minima mancanza e forse di questo se ne stanno rendendo conto anche alla FIGC. Siamo d'accordo che il lato economico è il capitano reggente in carica, ma come per il calcio anche per tutt

Chi ha paura del Corona Virus?


Nessuno, o più precisamente non ne abbiamo abbastanza.
Ma perchè?
Una ragione potrebbe essere semplicemente perché é un virus "invisibile", che non lascia segni evidenti del contagio, quella pallina in alto poi, che ci fanno vedere ogni giorno, così carina, tutta colorata, non aiuta.
Inizialmente si pensava fosse un agente infettivo del solo apparto respiratorio si è scoperto col tempo che riesce invece a intaccare anche cuore reni e cervello, non scendo di più nel dettaglio perché non sono ne virologo ne medico, ma sono un buon lettore e osservatore, o almeno credo di esserlo.
Rimane dunque all'interno del nostro corpo senza manifestare nessun tipo di eritema o postule o chiazze o segni evidenti, come sono stati invece il vaiolo, il tetano, l'ebola o la stessa peste.
Persona affetta da vaiolo
Nel vedere la foto sopra sicuramente abbiamo avuti tutti lo stesso tipo di reazione, paura, quello è il risultato di un povero essere umano che aveva contratto il vaiolo, nel caso poi si fosse sopravvissuti a quel virus si rimaneva fortemente sfigurati e segnati per tutta la restante vita.
Tralasciando sempre i particolari tecnici e scientifici delle le differenze tra questi virus (indice di mortalità, virulenza, non sono un esperto etc etc) sono sicuro che se il CoVid-19 avesse manifestato dei segni evidenti di infezione, la paura di contrarlo sarebbe stata molto più alta da parte di tutti, giovanissimi compresi.
Ripeto, non dico che si può paragonare il vaiolo al corona virus, credo però che bisognerebbe avere un pò più paura di quella che abbiamo attualmente, sopratutto perché potremmo essere tutti come Mary Mallon, all'apparenza persone sane ma molto infettive, correndo il rischio di trasmetterlo ai nostri cari genitori o nonni. Sinceramente faccio fatica al solo pensiero.

Commenti

Post popolari in questo blog

La connessione non è privata - err_cert_invalid

Upgrade di un host esxi 5.5 to 6.5 via CLI (senza update manager)