Post

Visualizzazione dei post da 2012

Post in evidenza

Piccoli spiragli

Immagine
Provare ad immaginare una prima pagina del genere era difficile anche per i migliori registi di film catastrofici, almeno fino a qualche mese fa. Sono passati già due mesi dall'inizio di questa storia, il mio ultimo viaggio a Barcellona, il ritorno e la  successiva quarantena, dapprima in alcuni comuni del nord, poi le regioni e a finire l'Italia intera. Prime pagine 1 Marzo 2020 I titoli principali di allora erano già sul tema, ma molto più concentrati su quelle che potevano essere le conseguenze possibili che sul problema stesso da affrontare nell'immediato e come al solito la serie A era nei trafiletti di tutte le prime pagine. Ma ci manca veramente il calcio? Tralasciando il sottoscritto, molte delle persone che sento appassionate di pallone, non ne sentono la minima mancanza e forse di questo se ne stanno rendendo conto anche alla FIGC. Siamo d'accordo che il lato economico è il capitano reggente in carica, ma come per il calcio anche per tutt

VMWare in azione

Immagine
La virtualizzazione procede bene,  5 server spenti attivi su VMWare. La possibilità di fare snapshot e backup di interi server in pochi clic è a dir poco fantastica! ...segue.

Buchi aziendali

Immagine
Attacchi su sito aziendale,  una cosa dove sembra che nessuna azienda,  o poche,  investono. Gestire i Firewall non basta,  se il sito ha buchi inaspettati, perchè non lo hai concepito tu,  te ne accorgimenti solo quando viene 'bucato'. Poco male, a tutto c'è rimedio. Così, mentre la virtualizzazione rallenta il suo cammino,  domani si rilavora sui muri di fuoco. Sarà perchè ho fatto il vigile del  fuoco!

Pasqua 2012 al freddo

Immagine
In una giornata fredda e piovosa abbiamo trascorso la Pasqua, sembra che l'inverno abbia fatto ritorno improvvisamente. La grandine ci ha colto ai giardini,  ma noi eravamo pronti ad aspettarla con l'ombrello. Le montagne intorno si sono sbiancate nuovamente, e la temperatura è scesa di brutto. Domani grigliata e vino,  ma una corsetta per smaltire è quasi obbligatoria,  ma non sicura. In fondo siamo in vacanza. Buona Pasqua a tutti

Virtualizzare

Immagine
Comincerà da oggi la fase di virtualizzazione dei server che gestisco. Ormai datati e senza più assistenza, ma sempre utilizzati, li migrerò in un ambiente virtuale, dove, oltre al notevole risparmio energetico previsto, la semplificazione di gestione di una possibile fase critica (rottura hardware, etc) diventa molto più semplice e sopratutto più veloce nel ripristino. Immaginiamo di avere un file server che si guasta, quello in foto ad esempio, dove il raid1 sta recuperando un disco, si rompe anche il disco 2, ora che ricarichi un backup da nastro impieghi almeno un giorno, sempre che hai a disposizione il disco. Con una macchina virtuale, interamente backuppata su un nas, occorre aspettare solo il tempo di copiare la virtual machine da un server a un altro, in caso di guasto fisico del server fisico che ospita la piattaforma virtuale. Molti dei vecchi servizi sono già passati sul cloud, exchange è spento da 8 mesi, la virtualizzazione è un altro passaggio obbligatorio per

Zac!

Immagine
Quando a casa sono tutti malati tocca a me fare la crocerossina, anche quando ho accenni influenzali, tosse e mal di gola, cosa vuoi che siano! Mi affetto il dito nel tagliare un limone, un taglio profondo tanto da far vedere una parte bianca sottopelle, non voglio sapere cos'è, chiudo la ferita con le dita dell'altra mano, tengo premuto piu che per il dolore per lo spavento. Mia moglie mi passa il cerotto a rotolo, lo metto come si mette il nastro isolante o meglio ancora, il teflon intorno al tubi per non far passare nemmeno una goccia d'acqua. E inevitabilmente tutto il giorno è un continuo sbatterci e batterci sopra. Meno male che il limone nell'orata ha fatto il suo dovere, insaporita al punto giusto, con l'ingrediente segreto non poteva essere altrimenti. Unica riuscita direi, irripetibile aggiungerei.

RomaMilano MilanoRoma

Immagine
Parto alle 5 ritorno alle 23, una lunga giornata oggi che la passione mi porta a trascorrere lontano da casa. La soddisfazione poi, di essere appena rientrato e constatare che ho sistemato cose che porteranno altre persone a lavorare meglio, è ancora più grande. Generalmente non tendo a sottolineare il buon lavoro svolto, cosa che se nel mio lavoro non fai nessuno mai se ne accorgerà, ma oggi ho ancora una volta dato il meglio di me stesso. Quando ci sono problemi tutti tendono a sottolinearli per poter giustificare poi la propria difficoltà nel fare il proprio lavoro, quando invece tutto funziona, nessuno mai ti dirà che hai fatto un ottimo lavoro, ecco perchè la propria autostima è più importante dell'ottimo lavoro svolto. Mi stimo molto, e di questo ne vado fiero!

Sono a casa

Immagine
Torno a casa e sono una persona nuova, ogni sera. Quando varco la soglia tutto il resto rimane fuori, i pensieri, il lavoro, lo sport, tutto. Preparo da mangiare al cane, glielo porto, preparo la cena, sistemo la tavola, si mangia e si parla. Non abbiamo tv in cucina, solo una vecchia radio che ha già 14 anni sintonizzata su canali che trasmettono musica, non necessariamente nuova, basta che è musica. E tra un discorso e un altro si parla di pensieri, di lavoro, di sport... Tu li senti bussare fuori, dove prima li hai lasciati, sentono che stai parlando di loro e vogliono entrare, e io sorrido, perché quando sono a casa tutto il resto non lo sento.

Così soffice, così dura

Immagine
Ci vuole la neve per far camminare le persone C'è poco da dire o da fare, le polemiche che in questi giorni stanno riempendo giornali e rete sulla male organizzazione delle nostre città nei confronti di queste nevicate extra, sono come al solito inutili. La polemica se fatta bene, il più delle volte è molto costruttiva, anche se al momento non si è d'accordo con il polemizzante ti da modo comunque di riflettere sul caso.

Apertura

Immagine
Ecco l'apertura di quello che sarà un blog indimenticabile, per me ovviamente. Metto dei post precedenti, fatti in un altro blog, sempre mio, appunto per questo me li porto con me.

La verità non fa apparire

Immagine
Ci sono delle coincidenze che a volte sono viste come contrattempi, ma il più delle volte bisogna interpretarle come spunti vantaggiosi. Buttarsi a capofitto in un nuovo business e partire a 100km/h, può comportare il rischio di sbandare, rompere l'auto e anche farsi male. Poi l'auto si aggiusta, i pezzi di ricambio sono pronti e disponibili, l'auto torna come nuova, appunto, come nuova, ma nuova non lo è più.

Non funziona niente!

Immagine
Cominciare il lunedì sentendo gli utenti lamentarsi che non funziona niente non ha prezzo. Ti accorgi poi che il niente è legato ad un errore temporaneo, magari il server di posta in quel momento non è stato raggiunto, appare il messaggio di errore nel momento in cui sta inviando una mail importantissima! Il panico domina, il telefono quando squilla in questi casi si muove tutto, cornetta compresa. Dopo pochi minuti di imprecazioni da parte sua e una verifica dei vari servizi da parte tua, la mail magicamente viene inviata, i toni si pacano e tutto torna normale.

Il lato interessante

Immagine
La parte più difficile che ho sempre ritenuto essere nello svolgere la propria competenza, è sicuramente conoscere e capire le persone con cui lavori. Indipendentemente dalla mansione che si svolge, nella stragrande maggioranza dei lavori si ha a che fare con altre persone, ed è facile farsi un idea veloce di loro, molto più difficile è conoscerle. La gran dote poi, di una persona che coordina altre persone, è quella di gestire, coordinare, valutare, valorizzare, ma sopratutto motivare queste.

Le cose che credi di sapere

Immagine
Sei ormai in azienda da oltre 10 anni, credi a volte di sapere come girano le cose, poi all'improvviso, quando chiedi qualcosa di cui sai già la risposta, tutto cambia. Sono abituato ormai a queste situazioni, e non ne sono affatto deluso o irritato, anzi, tutto questo significa che la dinamicità del lavoro è all'ordine del giorno, e dove da una parte può sembrare un bene dall'altra può essere meglio.

Perchè 'e altro ancora'?

Immagine
Ultimamente sento di continuo l'uso spropositato della parola 'quant'altro', è una cosa che non sopporto. Ma cosa significa 'quant'altro'? Mentre parli con qualcuno che ti sta illustrando la sua azienda oppure i suoi prodotti o servizi, finisce la frase con 'quant'altro', mi lascia un senso di incompletezza di cose che ci sono ma non sappiamo cosa, magari di nient'altro.