Post in evidenza

Piccoli spiragli

Immagine
Provare ad immaginare una prima pagina del genere era difficile anche per i migliori registi di film catastrofici, almeno fino a qualche mese fa. Sono passati già due mesi dall'inizio di questa storia, il mio ultimo viaggio a Barcellona, il ritorno e la  successiva quarantena, dapprima in alcuni comuni del nord, poi le regioni e a finire l'Italia intera. Prime pagine 1 Marzo 2020 I titoli principali di allora erano già sul tema, ma molto più concentrati su quelle che potevano essere le conseguenze possibili che sul problema stesso da affrontare nell'immediato e come al solito la serie A era nei trafiletti di tutte le prime pagine. Ma ci manca veramente il calcio? Tralasciando il sottoscritto, molte delle persone che sento appassionate di pallone, non ne sentono la minima mancanza e forse di questo se ne stanno rendendo conto anche alla FIGC. Siamo d'accordo che il lato economico è il capitano reggente in carica, ma come per il calcio anche per tutt

Il lato interessante

La parte più difficile che ho sempre ritenuto essere nello svolgere la propria competenza, è sicuramente conoscere e capire le persone con cui lavori.
Indipendentemente dalla mansione che si svolge, nella stragrande maggioranza dei lavori si ha a che fare con altre persone, ed è facile farsi un idea veloce di loro, molto più difficile è conoscerle.
La gran dote poi, di una persona che coordina altre persone, è quella di gestire, coordinare, valutare, valorizzare, ma sopratutto motivare queste.

Mi sono sempre motivato da solo, da anni ormai, anche quando il lavoro che svolgevo non era il meglio ho cercato sempre di trovare il lato buono.
Ero l'addetto al reparto biscotti e merendine, nonché cassiere, non trovavo stimoli nello svolgere quello che definivo un lavoro ripetitivo e noioso, specialmente quando stavo in cassa.
Un giorno durante un conto, un signore sulla cinquantina, cliente abituale, finito di pagare mi disse 'Lo sai che sei il cassiere più antipatico che io abbia mai visto, sei il peggiore in assoluto!' e se ne andò soddisfatto del suo sfogo.
La mia reazione fu subito quella di rispondere un 'grazie, molto gentile', ma quello mi fece pensare molto.
Ho scoperto che quella persona, quando poteva, mi evitava, andava a pagare il conto in un altra cassa guardandomi storto, e da allora fui io a chiamarlo dicendogli di darmi un altra possibilità, di togliermi quella etichetta che giustamente mi aveva messo, col risultato che ogni volta che non mi trovava in cassa veniva a cercarmi per salutarmi.
Mi resi conto che anch'io quando dovevo andare a comprare qualcosa sceglievo il negozio dove c'erano le persone più educate e simpatiche, piuttosto di andare a risparmiare qualcosa in un posto dove non mi salutavano nemmeno.
Anche se a me non piaceva il lavoro che facevo, ho cominciato a vedere avanti, quelle persone che entravano, ognuna aveva una caratteristica, e quelli che erano i più scortesi o indifferenti (quello che ero stato io) sono diventati i clienti a cui prestavo più attenzione.
Ogni lavoro che oggi svolgiamo ha un suo fascino, la sua parte migliore, quella che ci stimola a fare sempre meglio, e la parte più difficile oggi non è trovare il lavoro giusto, ma trovare del proprio lavoro il lato interessante.

Commenti

Post popolari in questo blog

La connessione non è privata - err_cert_invalid

Upgrade di un host esxi 5.5 to 6.5 via CLI (senza update manager)