domenica 25 marzo 2012

Zac!

Quando a casa sono tutti malati tocca a me fare la crocerossina, anche quando ho accenni influenzali, tosse e mal di gola, cosa vuoi che siano!
Mi affetto il dito nel tagliare un limone, un taglio profondo tanto da far vedere una parte bianca sottopelle, non voglio sapere cos'è, chiudo la ferita con le dita dell'altra mano, tengo premuto piu che per il dolore per lo spavento. Mia moglie mi passa il cerotto a rotolo, lo metto come si mette il nastro isolante o meglio ancora, il teflon intorno al tubi per non far passare nemmeno una goccia d'acqua. E inevitabilmente tutto il giorno è un continuo sbatterci e batterci sopra.
Meno male che il limone nell'orata ha fatto il suo dovere, insaporita al punto giusto, con l'ingrediente segreto non poteva essere altrimenti.
Unica riuscita direi, irripetibile aggiungerei.


Nessun commento:

Posta un commento